Registrazione di Bitvavo presso la Banca centrale olandese (DNB) Registrazione di Bitvavo presso la Banca centrale olandese (DNB)

Registrazione di Bitvavo presso la Banca centrale olandese (DNB)

In virtù della legislazione e dei regolamenti introdotti nei Paesi Bassi in data 21 maggio 2020 (emendamento alla quarta direttiva antiriciclaggio), i fornitori di servizi per (i) lo scambio di criptovalute e denaro non contante e (ii) la custodia di wallet per criptovalute, sono tenuti a registrarsi presso la Banca centrale olandese (DNB) per continuare a offrire i propri servizi. Bitvavo ha ottenuto tale registrazione l'11 novembre 2020.

Cosa cambierà per gli utenti esistenti di Bitvavo?

In linea di principio, non cambierà nulla per gli utenti esistenti, anche se Bitvavo potrebbe prevedere ulteriori passaggi di verifica per inviare criptovalute a wallet esterni. Sin dalla sua costituzione, Bitvavo si adopera per rispettare pienamente le leggi e i regolamenti in vigore, seguendo l'esempio di quanto fatto in settori comparabili. Di conseguenza, Bitvavo era preparata a conformarsi alle nuove disposizioni legislative e regolamentari e i suoi servizi erano già compatibili con le stesse, il che ha semplificato il processo di registrazione.

Poiché l'attuale regolamentazione rappresenta soltanto un primo passo per disciplinare il settore delle criptovalute, Bitvavo si impegnerà per restare in prima linea su tale fronte e continuerà a contribuire attivamente agli sviluppi normativi.

Quali aspetti copre questa registrazione?

Bitvavo è registrata presso la Banca centrale olandese (DNB) come fornitore di servizi per criptovalute. La Banca centrale olandese supervisiona unicamente la conformità di Bitvavo alla Legge in materia di (prevenzione del) riciclaggio di denaro e finanziamento del terrorismo e alla Legge sulle sanzioni del 1977. Bitvavo non è soggetta alla vigilanza prudenziale della Banca centrale olandese o alla supervisione della condotta da parte dell'Autorità olandese per i mercati finanziari (AFM). Ne consegue che i requisiti finanziari o i rischi commerciali non sono monitorati e non esistono specifiche garanzie per i consumatori.

Cosa implica questa registrazione per Bitvavo?

Data la leadership di Bitvavo nei Paesi Bassi e con una sede ubicata ad Amsterdam, Bitvavo era tenuta a registrarsi presso la Banca centrale olandese come fornitore di servizi per criptovalute. La registrazione di Bitvavo e il quadro normativo in rapida evoluzione applicabile alle criptovalute sono accompagnati da un crescente interesse da parte dei clienti istituzionali. Alla luce di tali sviluppi, nel 2020 è stato possibile raggiungere un volume di criptovalute scambiate dai clienti olandesi sulla piattaforma Bitvavo superiore a 3 miliardi di euro.