Come vengono determinati i prezzi?

Bitvavo riunisce acquirenti e venditori di valuta digitale. L'offerta e la domanda determinano i prezzi della valuta digitale. A questo proposito, i seguenti termini sono importanti da comprendere:

  • Prezzo di offerta.
  • Prezzo di richiesta.
  • Prezzo di mercato.
  • Diffusione.

Questi termini saranno spiegati più avanti e ci sarà un esempio per illustrarli ulteriormente.

Cos'è il prezzo di offerta

Il prezzo di offerta è il prezzo che il miglior acquirente (l'offerta più alta) vuole pagare per una valuta digitale. Il prezzo d'offerta indica il prezzo che l'utente è disposto a pagare e la quantità di valuta digitale che l'utente è disposto ad acquistare per tale importo.

Qual è il prezzo richiesto?

Il prezzo di richiesta è il prezzo che il miglior venditore (il prezzo di vendita più alto) vuole ricevere per vendere la sua valuta digitale. Il prezzo di richiesta indica l'importo per il quale l'utente vuole vendere la propria valuta digitale e la quantità di valuta digitale che l'utente è disposto a vendere per tale importo.

Qual è il prezzo di mercato?

Il prezzo di mercato è un'indicazione del prezzo fornito da Bitvavo sulla sua piattaforma e si basa sulla media tra il prezzo di offerta e il prezzo di domanda. Quando si decide di acquistare o vendere, il prezzo di mercato sarà sempre (leggermente) diverso dal prezzo effettivo che si paga (in caso di ordine di acquisto) o si riceve (in caso di ordine di vendita).

Che cos'è la diffusione?

La copertura è la differenza tra il miglior prezzo d'offerta e il più basso prezzo di richiesta di una specifica valuta digitale in un determinato momento.

Esempio di mercato liquido

Circostanze di mercato

Supponiamo che le seguenti circostanze di mercato:

  • Il miglior acquirente offre un massimo di € 999 per un Bitcoin (prezzo di offerta).
  • Il miglior venditore vuole vendere il suo Bitcoin per un minimo di € 1,001 (prezzo di richiesta).
    • Questo porta ad un prezzo di mercato di 1.000 euro per Bitcoin, che è la media del prezzo di offerta e del prezzo di richiesta.
    • La differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita in questo esempio è di 1,001 - 999 € = 2 € (diffusione).
  • Non ci sarebbe alcuna transazione, se sia i compratori che i venditori rimanessero con i propri prezzi. Se uno degli acquirenti decide di pagare 1.001 euro per un Bitcoin, o un venditore decide di vendere il suo Bitcoin per 999 euro, allora ci sarà una corrispondenza che causerà una transazione.

Esempio

Supponiamo che uno degli acquirenti decida di pagare 1,001 euro per un Bitcoin che risulta in una transazione. In tal caso, l'acquirente pagherebbe 1 € o 1 € / 1.001 = 0,1% in più del prezzo di mercato indicato. Si prega di notare che questa differenza non va a vantaggio di Bitvavo, ma è il risultato di un prezzo richiesto più alto rispetto al prezzo di mercato. Pertanto, i prezzi che pagate (in caso di un ordine di acquisto) o che ricevete (in caso di un ordine di vendita) possono differire leggermente dal prezzo indicativo.

Esempio di mercato semi-liquido

Circostanze di mercato

Supponiamo che le seguenti circostanze di mercato:

  • Il miglior acquirente in questo esempio offre 0,99 € per Bitcoin dove l'acquirente vorrebbe acquistare 10.000 Bitcoin (prezzo d'offerta).
  • Il miglior venditore in quel momento vuole vendere il suo 1.000 Bitcoin solo per almeno 1,01 euro il pezzo (prezzo richiesto).
  • Inoltre, c'è un secondo venditore che vuole vendere solo i suoi 3.000 Bitcoin per 1,02 euro al pezzo.
  • Inoltre, c'è un terzo venditore che vuole vendere i suoi 6.000 Bitcoin a soli 1,03 euro al pezzo.
  • Nell'esempio sopra riportato, il prezzo di mercato del Bitcoin è di 1,00 €, che è la media del miglior prezzo di offerta e del miglior prezzo di domanda.
  • La differenza tra il miglior prezzo di acquisto disponibile e il miglior prezzo di vendita disponibile in questo esempio è di 1,01 - 0,99 € = 0,02 € (diffusione).

Se sia gli acquirenti che i venditori si atterranno al proprio prezzo, non avrà luogo alcuna transazione. Tuttavia, se un acquirente decide di pagare 1,01 € per Bitcoin o se un venditore decide di vendere Bitcoin per 0,99 € ciascuno, avrà luogo una transazione.

Esempio

Supponiamo che l'acquirente decida di acquistare i 10.000 Bitcoin desiderati tutti in una volta. In tal caso, l'acquirente deve pagare: €1.01 * 1.000 + €1.02 * 3.000 + €1.03 * 6.000 = €10.250. Di conseguenza, l'acquirente pagherà € 250 o € 250 / € 10.250 = ~ 2,4% in più di quanto indicato. Si prega di notare che questa differenza non va a vantaggio di Bitvavo ma è il risultato di un prezzo di domanda superiore al prezzo di mercato a causa della dimensione dell'ordine.

Per informarvi di questo, riceverete una notifica se il prezzo da pagare differisce di oltre il 2% dal prezzo d'indicazione.

Esempio di mercato illiquido

Circostanze di mercato

Supponiamo che le seguenti circostanze di mercato:

  • Il miglior acquirente in questo esempio offre un massimo di 0,98 euro per un Bitcoin (prezzo d'offerta).
  • Il miglior venditore in quel momento vuole vendere un solo Bitcoin per un minimo di 1,02€ (prezzo richiesto).
  • Nell'esempio sopra riportato, il prezzo di mercato del Bitcoin è di 1,00 €, che è la media del prezzo di offerta e del prezzo di domanda.
  • La differenza tra il miglior prezzo di acquisto disponibile e il miglior prezzo di vendita disponibile in questo esempio è di 1,02 - 0,98 € = 0,04 € (diffusione).

Se sia gli acquirenti che i venditori continuano ad attenersi al proprio prezzo, non avrà luogo alcuna transazione. Tuttavia, se un acquirente decide di pagare 1,02 € per un Bitcoin o se un venditore decide di vendere un Bitcoin per 0,98 €, avrà luogo una transazione.

Esempio

Supponiamo che uno degli acquirenti decida di pagare 1,02 euro per un Bitcoin che risulta in una transazione. In tal caso, l'acquirente pagherebbe 0,02 € o 0,02 € / €1,02 = ~2,0% in più di quanto indicato. Si prega di notare che questa differenza non va a vantaggio di Bitvavo, ma è il risultato di un prezzo richiesto superiore al prezzo di mercato.

Per informarvi di questo, riceverete una notifica se il prezzo da pagare differisce di oltre il 2% dal prezzo d'indicazione.

Si prega di notare: Per semplificare gli esempi sopra citati, non sono state incluse eventuali commissioni commerciali. Si prega di notare che potrebbe essere applicata una commissione di trading fino allo 0,25% dell'importo trattato.

Perché ricevo una notifica su un mercato illiquido?

Riceverete una notifica su un mercato illiquido se l'esecuzione del vostro ordine comporterà un prezzo finale che differisce di oltre il 2% dal prezzo (indicativo) indicato nella vostra dashboard. Si prega di notare che questa differenza non va a vantaggio di Bitvavo, ma è il risultato di un prezzo di domanda superiore al prezzo di mercato.

Soluzioni

Per evitare tale differenza, potreste decidere voi:

  1. Di inviare un ordine con un ordine di dimensioni inferiori; oppure
  2. Di inviare un ordine limite che sarà eseguito per il prezzo inviato.

Se desiderate che il vostro ordine venga eseguito completamente e direttamente in modo completo e in una sola volta, la differenza di prezzo è inevitabile.

Perché i prezzi di mercato cambiano costantemente?

Il prezzo (di indicazione) è soggetto a modifiche ogni volta che un ordine viene inviato nel registro ordini di una valuta digitale specifica. Questo ha a che fare con la "fluttuazione" del mercato. Per poter vedere i prezzi più recenti, è necessario aggiornare costantemente il prezzo.


How did we do?


Powered by HelpDocs (opens in a new tab)

Powered by HelpDocs (opens in a new tab)